Bassiano (Lt).

Programma dei lavori dell’assemblea nazionale de I CITTADINI contro le mafie e la corruzione.  10 e 11  dicembre 2016

Sabato 10 Dicembre 2016

Ore 11,00  Inizio lavori

Presiede la Testimone di Giustizia Valeria Grasso.

Partecipano e porteranno il loro qualificato contributo i Magistrati della Suprema Corte di Cassazione Antonio Esposito e Romano De Grazia.

Ore 11,30  Saluti del Sindaco di Bassiano  Domenico Guidi

Ore 12,00 Relazione annuale sulle attività dell’associazione del presidente nazionale  Antonio Turri

Ore 12,30 Illustrazione del bilancio da parte del segretario tesoriere e votazione

Ore 13,00 Composizione delle commissioni di studio ed organizzazione

Ore 13,30 Pranzo

Ore 15,30 Ripresa dei lavori con illustrazione delle proposte di regolamento ed eventuale modifica dello statuto dell’associazione

Ore 16,30 Inizio del dibattito con gli interventi dei referenti dai territori

Ore 18,00 Inizio dei lavori delle costituite commissioni:

-Statuto e regolamento ( organizzazione centrale e territoriale dell’associazione)

-Ufficio legislativo e legale

- Testimoni e familiari delle vittime innocenti della mafia e dei reati violenti

- reperimento e gestione delle risorse dell’associazione

- comunicazione e attività di informazione.

Ore 20,00 Cena

 

Domenica 11 Dicembre 2016

Ore 08,30 Santa Messa

 Presiede la testimone di Giustizia Valeria Grasso

Ore 09,30  Intervento del prof. Gaetano Porcasi, presidente onorario dell’associazione, sul ruolo della cultura e dell’arte nella lotta alle mafie e alle illegalità.

Ore 10,00 Intervento di Giuseppe Cimminisi sulle attività a sostegno delle vittime delle mafie

Ore 10,30 Intervento di Gian Joseph Morici sulle vicende internazionali che condizionano le politiche contro le mafie e le illegalità

Ore 11,00 Intervento di Guglielmo Mollicone sulle iniziative a sostegno delle vittime dei reati violenti

Ore 11,30 Dibattito

Ore 12,30 Illustrazione dei lavori delle commissioni e votazioni su:

-Proposte di modifica dello statuto e nuovo regolamento dell’associazione a livello nazionale e territoriale.

-Votazione e nomina dei membri del direttivo nazionale, dell’ufficio di presidenza, del tesoriere segretario e dei coordinatori dei settori nazionali dell’associazione.

 

Ore 14,00 Pranzo

Ore 16,00 Saluti e fine lavori.

 Parteciperanno ai lavori esponenti del mondo dell'informazione,delle professioni forensi e operatori delle forze di polizia.

 

 

Proposta per l’Ufficio di presidenza dell’Associazione.

Al fine di garantire la massima collegialità nelle decisoni e attivare quanto più possibile la presenza sui territori è indispensabile meglio articolare e potenziare il nostro Ufficio di presidenza che deve sempre più costituire il braccio operativo ed esecutivo delle decisioni prese dall’Assemblea e dal Direttivo Nazionale. Per questi obiettivi si propone la seguente composizione del citato Ufficio:

Presidente

Due Vice Presidente

Un Presidente Onorario

Il responsabile nazionale dei familiari delle Vittime delle mafie e dei reati violenti

 

Settori nazionali.

Ufficio Vittime Innocenti delle mafie e dei reati violenti.

E’ costituito dai Familiari delle Vittime innocenti delle mafie e dei reati violenti ed è coordinato da un familiare che fa parte di diritto dell’Ufficio di presidenza nazionale.

Ufficio dei Testimoni e delle vittime della negata giustizia.

E’ costituito da Cittadini che hanno storie di impegno e di coraggio per se e per altri nella ricerca di sempre più avanzati livelli di Giustizia. Questo settore si coordinerà con l’Uffico Legale dell’Associazione e vedrà la nomina da parte dell’Ufficio di Presidenza di un coordinatore nazionale.

Ufficio dei Beni Confiscati e dei rapporti con le pubbliche amministrazioni

Avrà il coordinamento di un esperto nominato dall’Uffico nazionale di presidenza.

 

Ufficio Legale.

E’ costituito dagli esercenti la professione di avvocato ed è composto a livello nazionale dai professionisti che si riconoscono nei principi dell’Associazione. Ufficio coordinato dalla Presidenza. Il regolamento di questo settore è demandato ai componenti dello stesso e dovrà essere approvato dal Direttivo nazionale.

 

Uffico nazionale Studi e proposte legislative

Sarà composto da esperti e studiosi nelle materie legislative e giuridiche e sarà coordinato da un socio nominato dall’Ufficio di presidenza nazionale.

 

 

Allegato 2

Ufficio Internazionale.

Cura e promuove i rapporti con i soci dell’associazione che vivono in altri Paesi e coordina le attività dei Circoli che si costituiscono in Europa  e nel mondo. Possono essere nominati dall’Ufficio di presidenza uno o più coordinatori del settore.

Ufficio nazionale della Comunicazione e della Informazione libera da condizionamenti ideologici e di potere.

E’ composto da Cittadini che operano nel settore dell’informazione ed è coordinato da un giornalista. Da pareri consultivi all’Ufficio di presidenza nazionale sull’andamento dei modelli di informazione dell’Associazione a livello centrale e periferica.

 

Articolazione territoriale dell’Associazione.

I Circoli locali si costituiscono con l’adesione all’Associazione di almeno 3  Cittadini di quel comune.

I Circoli Provinciali si costituiscono con l’adesione all’Associazione di almeno 10 Cittadini di quella provincia.

I Circoli Regionali si costituiscono con l’adesione all’Associazione di almeno 15 Cittadini di quella Regione.

I referenti dei Circoli sono coloro i quali vengono eletti dai soci dell’Associazione nell’assemblea cotitutiva del Circolo o in quella annuale. Tutti i referenti durano in carica Tre anni e possono essere rieletti.

Circoli e referenti dell’Associazione devono essere approvati e deliberati dal Direttivo nazionale su proposta dell’Ufficio di presidenza che autorizzerà o meno la creazione di una pagina o un sito dell’Associazione a livello territoriale dietro specifica nomina di un responsabile e gestore dello stesso.

I Circoli territoriali sono tenuti al rispetto delle norme statutarie e alla realizzazione degli scopi associativi.

E’ altresi possibile, dietro approvazione del direttivo nazionale e sempre su proposta dell’Uffico di presidenza la creazione di Circoli tematici su temi comunque riconducibili alle finalità statutarie dell’Associazione che abbiano l’adesione di almeno quindici Cittadini a livello nazionale.

 

Ufficio di Amministrazione e della gestione delle risorse sociali.

E’ composto dal Tesoriere, dal Segretario e da   Cittadini  soci esperti nella gestione delle risorse economiche e del reperimento delle stesse ed è coordinato dall’Ufficio di presidenza nazionale.

 

 

 

                                                                                 

 

 

Notizie da Twitter @ICittadini_ITA