×

Attenzione

RokSprocket needs the RokCommon Library and Plug-in installed and enabled. The RokCommon System Plug-in needs to be before the RokSprocket System Plug-in in the Plug-in Manager

RokGallery needs the RokCommon Library and Plug-in installed and enabled.

 

COMUNICATO STAMPA

Il Direttivo nazionale de “I CITTADINI CONTRO LE MAFIE E LA CORRUZIONE esprime vicinanza e solidarietà all’imprenditrice palermitana, testimone di giustizia, VALERIA GRASSO, vittima di nuove intimidazioni .E’ sconcertante il fatto che chi come Valeria si è esposta contro “Cosa Nostra” ed ha avuto il coraggio di testimoniare contro le famiglie mafiose di Palermo, sia lasciata senza protezione nella sua abitazione e che chiunque possa entrare li dove vivono i suoi figli. E’ incomprensibile come i responsabili nazionali della Sicurezza Pubblica abbiano deciso di privare della scorta Valeria Grasso tutte le volte che questa si porti fuori dalla città di Palermo, per esercitare il suo diritto costituzionale a svolgere attività politica o per altri impegni. E’ inconcepibile comprendere come la protezione sia assegnata a politici e personaggi dell’antimafia delle “vuote parole” e non a quei Cittadini che con coraggio si portano nei tribunali della Repubblica per denunciare i boss ed i gregari delle mafie militari e quei pezzi della politica o delle istituzioni che con questi colludono o peggio sono parte integrante del sistema stato-mafia. Dopo le parole, spesso di rito, a favore dei testimoni di giustizia e di quanti si espongono, non solo dai salotti televisivi, contro mafiosi e corrotti, restano questi fatti a dimostrare come sia spesso di sola facciata l’antimafia dei “palchi stanchi”. Le aziende attaccate dalla mafia, come quelle dei testimoni di giustizia calabresi, FRANCO GAETANO CAMINITI ed ENZO CERAVOLO, sono prossime al fallimento, cosi come quelle di tantissimi altri imprenditori che hanno avuto la forza di dire no allo strapotere delle mafie.

Con sommo gaudio dei mafiosi, le tante proposte di legge e le inutili commissioni di studio e contrasto politico-istituzionale, che da oltre 60 anni producano più o meno il nulla, contribuiscono con le loro inerzie a far si che boss vecchi e nuovi controllino larghi spazi del territorio nazionale, inquinando politica ed economia. Questi restano i fatti e bastano i cavilli e le incapacità dei burocrati di turno, a cui viene affidata la vita e la dignità di questi Cittadini onesti e coraggiosi, a rendere spesso inutile il sacrificio di quanti continuano ad immaginare un Paese senza mafie e corruzione. Il Direttivo de “I Cittadini Contro le mafie e la corruzione” cosi come tutti gli Italiani onesti, continueranno a sostenere l’azione di resistenza di Valeria, di Franco ed Enzo e di tutti coloro i quali, a fronte di grandissimi sacrifici e privazioni personali e familiari, continuano a non abbassare la testa innanzi ai mafiosi e a non stare con il cappello in mano innanzi a chi esercita, a vario titolo, funzioni e poteri di cui non dimostra, nei fatti, di esserne all’altezza. Noi con Valeria Grasso!

Roma 10.11.2014

 

 

Antonio Turri
Presidente
Nato a Latina l'11 Aprile del 1955. Laureato in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Fino al 2010 è stato nella Polizia di Stato ricoprendo principalmente ruoli a carattere investigativo. È dall'Ottobre 2002 iscritto all'ordine dei giornalisti di Roma ed ha fondato insieme a giovani collaboratori il portale online "I Cittadini".

  • Nessun commento trovato

Notizie da Twitter @ICittadini_ITA